From Orlando to Santiago

Quest'estate sarà un anno che ho percorso il Cammino di Santiago, ma il ricordo è ancora freschissimo. La voglia di ripercorrerlo è forte, ma penso di doverlo lasciare ancora "sedimentare" un po' prima di ripetere un'esperienza così forte.

Ciononostante spesso vado alla ricerca di suggestioni di altri pellegrini per cercare un confronto e altri punti di vista. Ho avuto la fortuna di leggere e ascoltare pensieri elaborati e profondi, ma voglio condividere con voi - voi che state per partire o che siete già arrivati a Santiago, alcuni più di una volta e ognuno con il suo vissuto - un incontro speciale con un cantautore e attore che ha scelto di portare in teatro la sua esperienza, che è un po' anche l'esperienza di tutti noi: Orlando Manfredi. Nel suo spettacolo "From Orlando to Santiago" (che è anche il titolo dell'album che trovate qui From Orlando to Santiago: buy album ) ho ritrovato così tanto dei miei passi!

Forse anche se il cammino è unico e personale, qualcosa di universale ne percorre le strade e rimane come strascico in ogni pellegrino.

Se non volete perdervi l'appuntamento e siete nella zona il prossimo weekend ci sono due occasioni per godersi lo spettacolo:

  • Sabato 14 Maggio alle 21.30 allo Chapeau di Savona, biglietti 10 euro

  • Domenica 15 Maggio alle 17.30 presso l'ex chiesa di Santa Brigida di Sanremo grazie all'associazione Pigna Mon Amour

Orlando, in arte duemanosinistra, parte per il Cammino di Santiago nel 2012 con la sua chitarra in spalla e un'idea in mente: sconfiggere la crisi globale mettendosi in cammino e scrivendo canzoni... ma lascio la parola direttamente a lui, che ha avuto la gentilezza di rispondere a qualche domanda!

  • Perchè il Cammino di Santiago?

Il Cammino di Santiago è una delle cose più intense che ci si possa regalare nella vita, come mettere al mondo un figlio o accompagnare il trapasso di una persona amata. E' una cosa grande che “accade", qualcosa che ti riguarda intimamente e insieme ti travalica, a prescindere dagli orientamenti ideologici. E’ un viaggio insieme intimo e sociale. E’ un’esperienza di ecologia della mente, dove ci si riappropria del tempo, nostro vero “ elemento" . E poi è una piccola avventura, fatta d’incontri, gioie, fatica, incertezze ma dove l’unica cosa che non si può perdere è la strada: segnalatissima e piena di compagni di passo.

  • Com'è nata quest'idea di cammino "artistico”?

Nella mia mente il Cammino c’era sempre stato ma non era mai arrivato il momento giusto o - meglio - necessario. Poi arrivò l’anno 2012, l’anno della Crisi Globale e se ne parlava in maniera impersonale, generica, evanescente. Fu lì che mi chiesi: “chissà quante crisi personali ci sono dentro a una Crisi Globale. E se ci sono delle crisi personali - fatte di storie, di destini, di sconfitte e o di reazioni - dove andranno a finire?”.

Pensai che il Cammino di Santiago fosse il luogo giusto in cui trovarle e ora so che non mi sbagliavo. A quel punto, se dovevo mettermi in cammino, mi resi conto che avrei dovuto farlo da artista: portai con me una mini chitarra da viaggio per comporre canzoni prendendo l’ispirazione dal "Camino". A più di tre anni di distanza, il progetto From Orlando to Santiago è diventato un disco di canzoni originali (Mexicat/Audioglobe/i-Tunes), uno spettacolo concerto (Santibriganti Teatro) ed è appena diventato un libro che sto cercando di pubblicare.

  • Com'è viaggiare da solo?

Sì sono partito da solo per esigenza personale ma ancor più artistica: essere realmente aperto all’incontro e immergermi completamente nell’esperienza e nella mia indagine. La particolarità del Cammino è quella di regalarti una concentrata solitudine e insieme la massima condivisione. Dunque, in questo caso, è bellissimo viaggiare da solo.

  • Cosa consigli a chi sta per intraprendere il cammino?

Consiglio di prepararlo con amore. Informarsi, studiare, fare spazio dentro di se’, perchè il Cammino comincia prima del passo inaugurale e finisce molto oltre l’ultimo passo. Poi però bisogna dimenticare tutto e abbandonarsi. Il consiglio è: conoscere e dimenticare.

E poi consiglio di portare lo stretto indispensabile, non un grammo di più. Con una sola eccezione: un sassolino da portarsi dietro da casa. Se vi documentate un poco, saprete il perchè :-) !

  • Qual è la canzone che chi sta per partire dovrebbe assolutamente ascoltare?

Wandering Spirit di Mick Jagger.

oppure questa :-)

Avenida-From Orlando ti Santiago

feat. Elena Diana (Perturbazione) Il cuore di quello che si è ascoltato finora e di quello che si ascolterà. La poesia musicale e testuale di Avenida ci porta alla questione fondamentale, al nodo, ai nodi alla vita che ci siamo confezionati, e che ogni tanto riusciamo a sciogliere o ad allentare solo con una certa idea di viaggio, una certa idea di strada (Gigi Giancursi, produzione artistica).

Svegliami che i topi ballino già in un samba de rua Portami al fondo di borse fumanti di mercati e città Sei tregua armata, durata, apnea Sei mappa mobile ai cuori in marea E da questo convoglio non vado via Sto e stringo il tuo male al mio Bestia distesa che incanti le suole di tanti

Per un nodo alla vita che spinge più in là Un nodo alla vita che stringe e che toglie E il sole ci scioglie, la pioggia ci lava via ogni ora più nuova …Avenida… …Avenida…

Da ieri ad oggi tutto è come era prima e tutto non è più Dietro è soltanto la nebbia dei giorni o il fumo di mia virtù Non so più dire se sia alba o imbrunire Rossa distesa che prende alle ossa Come viandante, uccello migrante, nube spumante al via Conservo i sogni nel petto qui chiuso allo stretto

Di un nodo alla vita che spinge più in là un nodo alla vita che stringe e che toglie e il sole ci scioglie, la pioggia ci lava via ogni ora più nuova …Avenida… …Avenida…

Avenida di qui passano i tuoi canti e dicono che menti Che ci lasci sull’attenti Piegati a fare orecchio ai venti e batti i denti sbatti i fianchi Non ci senti? Sono mille e una notte che ci stringe di notte

Un nodo alla vita che spinge più in là ho un nodo alla vita che stringe e che toglie e il sole ci scioglie, la pioggia ci lava via ogni ora …Avenida…

  • E qual è lo spettacolo che chi sta per partire per il Cammino di Santiago o chi ci è già stato non si deve proprio perdere?

Indubbiamente From Orlando to Santiago!

Siete fortunati perchè è in scena proprio questo weekend:

  • Sabato 14 Maggio alle 21.30 allo Chapeau di Savona, biglietti 10 euro

  • Domenica 15 Maggio alle 17.30 presso l'ex chiesa di Santa Brigida di Sanremo grazie all'associazione Pigna Mon Amour


Buona visione e buen camino!

Spring Breaker

Roberta Mandelli


Poi scrivetemi che cosa ne pensate qua sotto nei commenti, o consigliatemi altri contenuti via mail robertaspringbreaker@gmail.com o sulla pagina facebook Spring Breaker!


 
My book now
  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2015 by Spring Breaker - Roberta Mandelli.

  • Facebook B&W
  • Twitter B&W
  • Google+ B&W