Palermo (e cannoli).

Diario di Viaggio di Spring Breaker - Roberta Mandelli

 

22 Aprile 2016 - 25 Aprile 2016.

Mentre sto organizzando il viaggione di quest'estate in California, decido di svagarmi con un maxi ponte a breve raggio: Palermo. Per me è la prima volta, e decido di seguire i consigli culinari di alcuni amici... burp!

 

 

 

  • 22  Aprile 2016. Primo giorno a Palermo.

Atterrata alle 8 e qualcosa a Punta Raisi, alle ore 9.30 avevo gia' il primo cannolo nello stomaco (prometto che domattina vado a correre)... l'ho preso a I Cucci in Piazza Bologni. Gnam. Inizio il mio primo giro dai Quattro Canti, poi risalgo attraversando Ballarò verso la Cattedrale e Palazzo dei Normanni. La cappella Palatina in effetti è un capolavoro e in più c'è la mostra di Ligabue che tra tigri e rapaci mi porta in luoghi esotici e folli.

Pausa spaghetti alla norma (prometto che domani vado a correre)... al Bar del Kassaro in via Vittorio Emanuele, che da fuori sembra un baretto da niente ma ha una sala interna e una superiore sempre affollata e non a caso! Slurp.

Mi innamoro di un'installazione a Palazzo RISO dove decine di armadi sono appesi al soffitto e scendendo verso il mare invidio i bambini che si arrampicano sui ficus centenari in Parco Garibaldi.

Pausa grigliata di pesce ( prometto che domani vado a correre)... da Ruvolo in Piazza dell'Olivella, centro della movida palermitana. 

Ecco: se prometto che domani vado a correre, una fetta di torta ricotta e cioccolato la posso assaggiare?

  • 23 Aprile 2016. Secondo giorno a Palermo.

Promessa mantenuta: ho iniziato la giornata con una bella corsa in riva al mare e poi mi sono tuffata... nella citta'. Oggi visita alla Martorana, all'Orto Botanico e Villa Giulia dove abbiamo avuto la fortuna di trovare un buon mercatino di prodotti tipici siciliani! Tra pizze e cannoli non so come tornerò a casa. Poi sono stata in quello che è diventato uno dei miei posti preferiti (insieme alla piazza della Martorana) ovvero la Chiesa di S.Maria dello Spasimo: il tetto non è mai stato completato, e una credenza dice di andare al centro della navata per esprimere un desiderio: fatto! ;-)

La passeggiata tra i Tesori della Loggia mi ha portato verso il Teatro Massimo, dove ci sono le prove dell'opera che debuttera' il prossimo venerdi'... inutile dire che tutto questo giro mi ha messo appetito! Vucciria, aspettami!

  • 24 Aprile 2016. Terzo giorno tra Palermo e Cefalù.

Dicono che il vento spazza via i pensieri, ma oggi mi sa che e' successo un po' il contrario. Complici le piante di limoni a Cefalù e la camminata verso il Tempio di Diana su dalla rocca, questo quasi-25Aprile e' stato strano. Però vi voglio consigliare di salire sulla stradina a destra della cattedrale di Cefalù e di entrare in una porticina di legno che dà su un panorama mozzafiato, lì troverete un uomo che intaglia e crea piccole opere d'arte con oggetti di recupero che ha perfino intagliato il tronco di un albero tra le piante di limoni succosi.  

Meno male che stasera una grigliata da Totò a Vucciria e i balli clandestini sotto la Martorana son pronti a distrarmi. Mazurka o tarantella? 

  • 25 Aprile 2016. Quarto giorno a Palermo.

Ultimo giorno a Palermo a base di arancine e cannoli. Non so quanti chili ho preso, ma ho anche camminato tantissimo per le vie della citta'...vale? Oggi ho anche scoperto uno dei luoghi piu' suggestivi per me: S.Giovanni degli Eremiti con il suo chiostro.

Forse perche' dovrei essere un po' piu' eremita anch'io?

Salgo sul volo, ci vediamo tra le nuvole!

Qui da Palermo è tutto, buen camino a voi.

 

Spring Breaker

Roberta Mandelli

 

Vi è piaciuto questo diario di viaggio? Avete bisogno di altri consigli? Scrivetemi qui sotto e condividete! Se volete leggere il BLOG lo trovate qui.

 
My book now
  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2015 by Spring Breaker - Roberta Mandelli.

  • Facebook B&W
  • Twitter B&W
  • Google+ B&W