Myanmar (Burma) 1/2

Diario di Viaggio di Spring Breaker - Roberta Mandelli

 

Come ultimo viaggio dell'anno ho scelto il Myanmar realizzando il mio desiderio di vedere il paese che ho scoperto grazie a un progetto di adozione a distanza di ActionAid e alle parole di Tiziano Terzani. E' il mio primo viaggio in Asia, e qui di seguito trovate un breve diario di viaggio giorno per giorno, ma prometto di mettere presto ordine tra le foto e i ricordi e di scrivere qualcosa in più sul BLOG... :-) Grazie a tutti quelli che mi hanno seguita sulla pagina facebook Spring Breaker!

 

 

5 Dicembre 2015 - 11 Dicembre 2015.

Prima settimana in Myanmar. Atterro a Yangon, dopo le tappe a Golden Rock e Bago, si va a Mandalay in bus notturno. Escursione all'Isola Awa e con una bellissima giornata in barca sull'Irrawaddy arriviamo a Bagan.

 

Il Diario di Viaggio della seconda settimana lo trovate qui:

 

 

 

  • 5 Dicembre 2015. Myanmar, Yangon, Giorno 1.

Abbasso la nebbia e viva il sole della Birmania! Ancora un po' scombussolata dal fuso e dai voli vi posso dire che qua i Buddha si sprecano :-D.

Dall'imponente buddha sdraiato della Chaukhtatgyi Paya passando per i tre elefanti bianchi siamo arrivati alla Shwedagon Paya, con il suo stupa dorato alto quasi 100 metrisimbolo di Yangon e frequentatissima dai fedeli. Dentro si custodiscono le reliquie dei quattro Buddha nelle sue rinascite o reincarnazioni - questo lo devo ancora capire. L'atmosfera di festa di grandi e piccini che si ritrovano per dare le loro offerte mi accompagna fino a sera, quando calato il tramonto anche io riesco ad aiutare ad accendere le mille candele che scaldano il cielo blu. Che emozione! 
P.s. vedete la fila di persone con scopa in mano che puliscono per terra? In realta' stanno 'pulendo' anche la loro anima...

 

  • 6 Dicembre 2015. Myanmar, Bago e Golden Rock, Giorno 2.

Arrivata sana e salva aGolden Rock dopo un particolare viaggio in camion che sembrava di essere sulle giostre... non c'è altro modo per salire lassù, fortuna che avevo mangiato solo qualche banana al mercato di Bago! Luogo di culto per eccellenza Golden Rock e' un masso di granito enorme posizionato in equilibrio sulla cima della montagna e secondo la leggenda su una ciocca di capelli di Buddha, ed e' tutto ricoperto di foglie d'oro che i fedeli (solo gli uomini :-( ) applicano ora dopo ora incessantemente. Tramonto stupendo... anche i monaci non perdono l'occasione di fare qualche foto col tablet!!! 

  • 7 Dicembre 2015. Myanmar, Gloden Rock e Bago, Giorno 3.

Alle quattro del mattino eravamo tantissimi su a Golden Rock a sentire le monache che cantavano aspettando l'arrivo del sole... tutti portano offerte, cibo, fiori per Buddha, si respira una spiritualità grandissima ma vivace allo stesso tempo, lontana dall'austerità delle nostre chiese. Anche noi prendiamo una campana dorata con scritto il nostro nome da attaccare all'altare. Magia pura. Bellissima anche la discesa a piedi per tornare all'albergo, che passa tra le poche e povere abitazioni lì vicino e mi fa incontrare le due piccole pesti che vedete qua sotto. Alle sette e mezza dopo colazione si parte in discesa con il solito camion/giostra per andare a vedere come si lavora il caucciu, come si lavano e stendono i fogli d'oro che coprono le pagode. E ovviamente le pagode. E i buddha. Sdraiati. Seduti. Dorati. Vestiti. Ne volete ancora? ;-)

  • 8 Dicembre 2015. Myanmar, Mandalay e Mingun, Giorno 4.

Il freddissimo bus notturno ci scarica alle cinque e mezza a Mandalay, e gia' che ci siamo ci fermiamo in una casa da tè a far colazione. Ma c'e molto da vedere quindi: traghetto per Mingun, piccolo villaggio fluviale di case di bamboo dove passiamo una piacevole mattinata tra monaci bambini e ragazze 'truccate' con il Thanaka, la tipica crema gialla che protegge anche dal sole. Hanno insistito per metterla anche a me, ormai sono Birmana a tutti gli effetti ;-) ! Torno a Mandalay per capire come si lavorano le foglie d'oro e gia' che ci sono prendo dei fiori di loto da portare a Mandalay Hill, da dove si vede un bellissimo tramonto... il rosa del sole fa a gara col rosa dei fiori: secondo voi chi l'avra' vinta?

  • 9 Dicembre 2015. Myanmar, Mandalay e Isola Awa, Giorno 5.

Conteggio della giornata: 1 bruco fritto mangiato. 2 calessi presi. 3 camion. 2 traghetti. 1 barca per vedere il tramonto dietro il ponte u-Bien. Almeno una decina di Buddha ( seduti, dorati, videoproiettati, illuminati, ricoperti d'oro). 2 i monasteri visitati. 150 i monaci in processione per il pranzo e la questua mattutina. 1000 le pagode. 2000 le volte in cui mi sono messa e tolta i sandali per camminare a piedi nudi nei luoghi sacri. Non si possono contare: i sorrisi dei birmani, e i miei.

  • 10 Dicembre 2015. Myanmar, barca verso Bagan, Giorno 6.

Ieri una ragazzina che vendeva braccialettini di giada all'Isola Awa mi ha chiesto in regalo il mio braccialetto portafortuna. Lo so che e' solo una 'cosa' ma per me significava tantissimo. Ovviamente gliel'ho regalato, mi sentivo troppo in colpa a non farlo, cavolo, e' solo un braccialetto, mi sono detta. Ho combattuto con il mio senso di frustrazione. Non e' solo per l'attaccamento agli oggetti, ma per il significato che noi gli attribuiamo, perche' sono un simbolo di qualcosa. Ora ho un braccialetto di giada al polso e il mio portafortuna e' al polso di una ragazzina birmana sveglissima. Mi piace di piu' cosi', ma e' stato difficile separarmene... forse quel braccialetto era cosi' importante proprio perche' doveva arrivare a lei. Non lo so. Penso troppo. Saranno tutti questi templi. Oggi in barca siamo arrivati a Bagan, valle di 42 km quadrati con 2237 templi. La mia meta.

  • 11 Dicembre 2015. Myanmar, Bagan, Giorno 7.

Finalmente a Bagan. Temevo che le mie aspettative sarebbero state deluse e invece e' ancora meglio di come me la aspettassi. Una valle di templi che sorgono a pochissimi metri l'uno dall'altro fino a coprirla totalmente, un luogo che e' storia e natura insieme, uno scenario dell'anima. Domani mattina la sorvolero' in mongolfiera! Fatemi un in bocca al lupo che soffro di vertigini!!! 
P.s. oggi ho visto una donna giraffa, la trovate qua sotto. argh.

Hai fatto anche tu un viaggio in Birmania? Cosa ti è piaciuto di più? Scrivimelo qua sotto nei commenti e condividi! Ti aspetto anche nella sezione BLOG.

 
My book now
  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2015 by Spring Breaker - Roberta Mandelli.

  • Facebook B&W
  • Twitter B&W
  • Google+ B&W