Cammino di Santiago 2/3

Diario di Viaggio di Spring Breaker - Roberta Mandelli

 

4 Luglio 2015-  9 Luglio 2015

Seconda settimana del cammino di Santiago: da Leon a O Cebreiro.

Qui trovate il diario della seconda settimana di cammino, qui invece le altre due:

 

 

Trovate una mia riflessione sul anche nella sezione BLOG: Cammino di Santiago: il cammino della trasformazione.

 

 

  • 4 Luglio 2015.

Ottava tappa del Cammino di Santiago: da Leon a Villadangos del Paramo.
Da Leon in poi la gente e' raddoppiata! Stamattina alla partenza sembrava una festa piu' che un pellegrinaggio. Che bello, gente di tutti i tipi e da dovunque. Ci sono tre donne californiane che si sono conosciute a Roncisvalle e adesso sono inseparabili. C'e' una cilena che finito il cammino andra' a Londra per veder nascere i suoi nipoti. C'e' la classica coppia madre e figlia - Maria e Lourdes - (tantissime) che hanno lasciato il papa' a casa da solo nel nord della spagna con il cibo pronto per un mese in freezer che 'senno' io come faccio?'. Una ragazza austriaca col suo fidanzato toscano. Una ragazzina tedesca, Anna, di 18 anni che deve decidere cosa fare nella vita. Una donna austriaca che vuole arrivare a Santiago il 19 luglio per il suo compleanno.
Ecco, io adesso vado di la' a cucinare una pasta per me Anna, Lourdes e Maria ... ditemi voi l'italiana chi e'! ;-)

  • 5 Luglio 2015.

Nona tappa del Cammino di Santiago: da Villadangos del Paramo ad Astorga.
34 km.
Non e' che ho molta forza di scrivere stasera ma ci tenevo ad aggiornarvi, voi che mi fate sentire un po' piu' forte in questa impresa. Oggi e' stato veramente duro, alla nona ora ho pensato che non ce l'avrei fatta ad arrivare.
Ma guardiamo al positivo: la meraviglisa brioche con la marmellata di stamattina presa ...su un terrazzino che dava sul Ponte di Horbigo che sovrasta un teatro di tornei medioevali; il castello di Gaudi' fenomenale ad Astorga, la cattedrale immensa e sempre piu' persone con cui condividere tutto.
P.S. c'e' una signora dagli states che gira con un coniglio di peluche con cui fa delle foto, tipo il nanetto di Amelie... meravigliosa.

  • 6 Luglio 2015.

Decima tappa dl Cammino di Santiago: da Astorga a Rabanal del Camino.
Oggi ci siamo trasferiti tutti qua a Rabanal, e lungo la strada abbiamo incontrato Diana, coach di New York che ha lavorato un po' in tutto il mondo. Mi ha detto che bisogna chiedere quello che si vuole alla vita, ma senza essere impazienti. E nel cammino tutto arriva piu' velocemente. E cosi' mi sono ricordata di quando vi ho detto che avrei voluto incrociare la donna che lascia i messaggi di pace per l'Ucraina, e gliel'ho detto. Beh, quella donna e' proprio lei, Diana. La trovate qua sotto nel composit della giornata, ancora luminosa, che condivido con voi!

  • 7 Luglio 2015.

Undicesima tappa del Cammino di Santiago: da Rabanal del Camino a Molinaseca.
Oggi doveva essere una giornata solitaria e un po' triste. Infatti un po' delle amiche che ho conosciuto solo due giorni fa e ormai sento come la mia famiglia si sono fermate un po' indietro Emoticon frown. Io trovo che le separazioni siano sempre un po' difficili ma penso anche che con quello che succede ne cammino maga...ri ci reincontreremo quando meno me l'aspetto... Io sono andata un po' avanti, e dopo aver lasciato la mia pietra sotto alla Croce di Ferro ( un posto davvero mistico e pieno di energia) ero convinta di artivare a Ponferrada a vedere il castello dei templari. Ma poi ho scoperto che a Molinaseca il ruscello che attraversa la citta' forma una piscina naturale proprio al centro sotto a un grande ponte di pietra. Sono arrivata qui e mi sono fermata e invece delle altre amiche mi hanno raggiunta e stiamo cercando di uniformare l'abbronzatura da pellegrine, e di togliere il segno del calzino!
Un ultima cosa. Oggi passando in una radura deliziosa c'era una pietra con scritto:
' Siediti qui per tre minuti. Chiudi gli occhi e stai in silenzio. Ascolta il rumore del vento tra le foglie. Solo nel silenzio puoi entrare in comunione con la natura.'
Penso che questa scritta dovrebbe stare non solo su un sassolino ma sempre in una piccola parte della nostra mente, per ricordarci di stare in silenzio. Ascoltare. Respirare. Sorridere.

  • 8 Luglio 2015.

Dodicesima tappa del Cammino di Santiago: da Molinaseca a Villafranca del Bierzo.
Visto che ieri mi sono fermata prima stamattina di buon ora ero gia' a Ponferrada pronta per vedere il castello dei Templari...che pero' apriva alle 10! Quindi per la prima volta dall'inizio del Cammino mi sono presa ben due ore di pausa tra i primi otto e i successivi 22 km! Valeva la pena comunque di camminare sotto il sole per tutte le ultime ore perche' il castello era magico, e la citta' pure. Ora gli scenari sono passati dal secco delle mesetas al verde di questa zona, ricca di vigneti... e di lavanda! Che profumo per la via!
Oggi ho incontrato Javier, spagnolo che fa 60 km al giorno e conta di arrivare a Santiago sabato. Io ci dovrei essere per martedi/mercoledi' ma vorrei ancora piu' tempo. Anche perche' domani mi si prospettano 30 km con la grande salita di O Cebriero. Tutti noi pellegrini siamo terrorizzatiiii!
P.S. ho incontrato Carmen, una donna italiana che ha deciso di partire per il cammino una settimana prima del volo! Forza donne, chi se la sente! Carpe Diem ;-)

  • 9 Luglio 2015.

Tredicesima tappa del Cammino di Santiago: da Villafranca del Bierzo a O Cebreiro.
E anche questa e' fattaaa! In effetti l'ultima parte e' un po' dura ma il panorama e' bellissimo... sembra quasi di toccare il cielo, come mi ha detto mia sorella ( che il cammino l'ha fatto quando aveva 18 anni!). Una signora spagnola salendo oggi mi ha detto: 'Ci credo che sembra di arrivare in cielo... e' perche' ci arriveremo morte!' :-D Mi ha fatto morire... dal ridere.
Per fortuna che ci sono queste persone a distrarti dalla fatica! Ma non solo: il cammino e' costellato di scritte, incitamenti vari, sia sulle pietre che su fogliettini di carta <3 c'e' sempre qualcuno prima di te che e' passato di li' e sembra averti pensato...

Ti chiedo di lasciare qua sotto nei commenti una tua esperienza o un tuo pensiero sul Cammino di Santiago, e di condividere questo diario con chi vorrai. Se vuoi leggere una breve riflessione sul Cammino Francese la trovi sul mio BLOG: Cammino di Santiago: il cammino della trasformazione. 

 
My book now
  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon

Grazie! Il messaggio è stato inviato.